INFO IMMOBILIARI

In questa sezione vi segnaliamo una serie di informazioni sul nostro Bel paese Italiano e nel settore Immobiliare

Italia

Informazioni generali
Nome ufficiale del Paese: Repubblica Italiana
Lingua ufficiale: italiano
Capitale: Roma (2 823 804 ab. / 2004)
Politica
Governo: Repubblica parlamentare
Indipendenza: 17 marzo 1861
Ingresso all'ONU: 14 dicembre 1955
Ingresso nell'UE, membro fondatore: 25 marzo 1957
Area
Totale: 301.338 km² (69°)
% delle acque: 2,4 %
Popolazione
Totale abitanti (censimento ottobre 2006): 59 093 092 ab. (23°)
Densità: 196,1 ab./km² (40°)
Geografia
Continente: Europa
Fuso orario: UTC +1
Varie
TLD: .it
Prefisso telefonico internazionale: +39
Sigla autom.: I
Inno nazionale: Il Canto degli Italiani noto come “Inno di Mameli” o “Fratelli d'Italia”
Festa nazionale: 2 giugno
CLIMA IN ITALIA

L'Italia è principalmente collinare (43% del territorio) ma si trovano anche percentuali di pianura (23%), composta principalmente dalla grande Pianura Padano-Veneta e dalle pianure costiere che si affacciano sul Mar Adriatico. Il resto del territorio (34%) è montuoso. Il monte più alto dello stato è il Monte Bianco con più di 4.800 metri, ci sono altri quattro monti al di sopra dei 4.000 metri: Monte Rosa, Cervino, Bernina e Gran Paradiso, tutti situati nella catena montuosa delle Alpi.

L'Italia, che si trova tra il 35° e il 47° Parallelo, ha un clima temperato, quindi favorevole all'insediamento umano. Il clima italiano si suddivide principalmente in 4 climi principali:

Clima mediterraneo

• Il clima mediterraneo italiano, può a sua volta essere diviso in tre microclimi: il clima adriatico, il clima tirrenico e il clima mediterraneo propriamente detto.

Clima continentale

• Clima alpino

Clima appenninico

 

Clima adriatico

Si sviluppa nella zona dell'Italia orientale affacciata sul mar Adriatico, da Trieste fino al Molise, e si limita a una stretta fascia costiera. Non riesce difatti quasi mai a

penetrare nelle zone interne, a causa rispettivamente dell'influenza della pianura padano-veneta e della vicinanza al mare delle alture dell'Appennino. Le

temperature invernali sono abbastanza miti solo dove la costa è alta, con fondali relativamente profondi anche sottocosta, e riparata dai venti orientali, ovvero

principalmente lungo la costiera tra Duino e Trieste, intorno ad Ancona e tra Grottamare e San Benedetto. Al contrario sono piuttosto freddi e molto esposti ai venti

orientali tutto il litorale veneto, quello romagnolo, e vaste parti di quello marchigiano e abruzzese. In queste zone d'inverno spesso si può scendere sotto lo zero

nelle ore notturne, e l'umidità invernale è elevata. In genere queste zone a costa bassa risultano appena meno fredde e nebbiose delle limitrofe zone interne, vista

la ridotta influenza del mare, profondo solo un paio di metri. Le estati sono ovunque relativamente calde, con punte sopra i 30 gradi in luglio e agosto.

Clima tirrenico

Il clima tirrenico si sviluppa lungo la costa occidentale della penisola, da Ventimiglia al Golfo di Gaeta, al confine tra Campania e Lazio. Questo clima interessa lo stretto

litorale della Liguria, la fascia costiera della Toscana, con le isole, la parte del Lazio più vicina al mare. La costa tirrenica ha inverni più miti della corrispondente

costa adriatica: particolarmente favorite risultano la costa del ponente ligure da Ventimiglia a Capo Mele e la zona da Nervi (GE) a Sestri Levante, con temperature

invernali inaspettatamente miti.Le zone più piovose risultano il levante ligure e la Versilia, in particolare nel trimestre autunnale. Le estati lungo il Tirreno sono calde

ma in genere non troppo afose; solo in alcune zone della costa Ligure l'umidità estiva è invece spesso elevata.

Clima Mediterraneo

È il clima più caldo d'Italia. Si sviluppa lungo le coste e nelle zone vicine al mare della parte più meridionale della penisola italica, più o meno dalla costa campana in giù

sul lato tirrenico, e dalla penisola del Gargano in giù sul lato adriatico nonché sulle due grandi isole, Sicilia e Sardegna. È caratterizzato da inverni miti e brevi,

sebbene alcuni anni assai piovosi, in cui le temperature presso le coste molto raramente scendono sotto gli 0 °C e estati torride, lunghe e secche. In Sicilia il clima

mediterraneo coinvolge anche gran parte delle zone interne. Le estati sono quasi completamente secche mentre le primavere, gli inverni e gli autunni sono invece

piuttosto piovosi. In particolare sono molto aumentati i fenomeni di rovesci intensi, con relativi danni ed inondazioni.

Clima continentale

È il clima caratteristico delle zone interne dei continenti, paesaggi tipici di questo clima sono la prateria, la steppa, la foresta di latifoglie. In Italia si trova principalmente

nella pianura padana, quindi nelle zone pianeggianti del Piemonte, della Lombardia, del Veneto, dell'Emilia, della Romagna interna e del Friuli occidentale. È

caratterizzato da inverni lunghi, umidi e nebbiosi e da estati calde e afose. A causa della lontananza dal mare l'escursione termica tra estate e inverno risulta assai

elevata. La piovosità in questa zona è moderata. Il clima continentale, in forma più o meno attenuata si riscontra comunque anche in altre zone interne e

pianeggianti di tutte le altre Regioni, dalla Toscana alla Puglia.

Clima alpino

È il clima caratteristico della fascia montana alpina, il paesaggio tipico di questo clima varia in base all'altitudine. Alle basse quote si trova la foresta di latifoglie, che, più

in alto, lascia il posto alla foresta di conifere. Gli inverni sono lunghi e assai rigidi e le estati brevi e fresche. Le precipitazioni piovose sono abbondanti e

prevalentemente estive, quelle nevose abbondanti gli inverni.

Clima appenninico

È il clima caratteristico degli appennini,che coinvolge gran parte dell'Italia peninsulare dalla Liguria alla Calabria: il paesaggio di questo clima è molto vario e poco

definito e cambia in base a diversi fattori.Nel clima appenninico gli inverni sono rigidi e le estati calde, la piovosità è variabile in base alla zona, ma è più abbondante a

ovest; la neve è frequente d'inverno. Alle basse quote il clima è ovviamente meno rigido ed assume i caratteri di quello continentale, infine è di tipo mediterraneo

avvicinandosi alle coste.

Attrazioni Turistiche in Italia

Attrazioni turistiche in Italia

L'Italia offre una vasta gamma di attrazioni turistiche: città d'arte, località balneari e montane sono quelle che richiamano più visitatori.

Città d'arte

Ecco un elenco delle principali città d'arte d'Italia da nord a sud:

 

Nord

L'Italia settentrionale, che concentra il maggior numero di grandi città del Paese, è per questo ricca di città d'arte: prima fra tutte Venezia, visitatissima per i suoi palazzi e le sue chiese, che si affacciano su canali navigabili incrementando il fascino del luogo; Milano, inoltre, ospita il capolavoro dell'arte gotica in Italia, il suo famoso Duomo.

• Milano (Duomo di Milano, Castello Sforzesco, Pinacoteca di Brera, Teatro alla Scala)

• Torino (Mole Antonelliana, Museo egizio di Torino, Reggia di Venaria)

• Venezia (Basilica di San Marco, Canal Grande)

• Genova (Palazzi dei Rolli di Genova, Porto Antico, Lanterna di Genova, Palazzo Ducale di Genova, Teatro Carlo Felice, Cimitero monumentale di Staglieno)

• Padova (Cappella degli Scrovegni, Basilica di Sant'Antonio,Prato della Valle, Caffè Pedrocchi, Palazzo della Ragione, Palazzo del Bo, Specola di Padova, Orto botanico di Padova, portici)

• Bologna (Torre degli Asinelli, Basilica di San Petronio, portici)

• Ferrara (Castello Estense, Duomo, Palazzo dei Diamanti, Mura della città)

• Mantova (Palazzo Ducale, Palazzo Te, Castello di San Giorgio, Basilica di Sant'Andrea, Rotonda di San Lorenzo, Duomo)

• Verona (Arena di Verona, Romeo e Giulietta, Castelvecchio)

• Ravenna (le chiese ed i luoghi di culto dell'ex capitale dell'Impero Romano d'Occidente tra i quali: Mausoleo di Galla Placidia, Sant'Apollinare Nuovo e Sant'Apollinare in Classe)

• Trieste (Castello di Miramare,Piazza Unità d'Italia, Basilica di San Giusto, Strada costiera)

 

Centro

L'Italia centrale è ricca di città d'arte nonché rinomate mete turistiche; dalla capitale, uno dei crogioli dell'arte mondiale dall'antichità all'arte moderna, a Firenze, luogo di origine dell'arte rinascimentale che ha tra le più alte concentrazioni di opere d'arte al mondo.

• Roma (Colosseo, basiliche, musei, chiese, fontane, obelischi...)

• Firenze (Cattedrale di Santa Maria del Fiore, Basilica di Santa Croce, Galleria degli Uffizi, Basilica di Santa Maria Novella, ecc..)

• Pisa (Torre di Pisa, Piazza dei Miracoli, Piazza dei Cavalieri)

• Lucca (Mura di Lucca, Torre Guinigi, Piazza dell'Anfiteatro, le ville lucchesi, chiese)

• Siena

• Perugia

• Assisi (Basilica di San Francesco d'Assisi, Basilica di Santa Chiara, Tempio di Minerva...)

 

Sud e Isole

L'Italia meridionale presenta città d'arte e famose mete turistiche; da Napoli, che possiede tra i più vasti patrimoni artistici-architettonici del mondo a Lecce famosa per i suoi monumenti barocchi. L'Italia insulare, che custodisce un immenso patrimonio archeologico tramandato dalla colonizzazione greca, araba, normanna.

• Napoli (Castelli, residenze reali, basiliche, musei, chiese, fontane, obelischi...)

• Pompei (Scavi archeologici di Pompei)

• Benevento

• Rignano Garganico

• Bari

• Alberobello (Trulli)

• Andria (Castel Del Monte)

• Palermo (Palazzo Reale, Cappella Palatina, Teatro Massimo, Palazzo Abatellis, Palazzina Cinese, Mondello, Quattro Canti, Villa Giulia, Piazza Marina, La Martorana, Cattedrale, Casa Professa, Catacombe dei Cappuccini, Foro Italico, Spasimo)

• Catania

• Messina

• Taormina

• Lecce (Barocco, Torre del Parco, Duomo, Basilica di Santa Croce, Palazzo del Governo o dei Celestini, le chiese di Sant'Irene, di Santa Chiara , di San Matteo e di Giovanni Battista).

• Otranto (Cattedrale, Basilica di San Pietro, Castello, Mura...)

• Grecìa Salentina

• Gallipoli

• Reggio Calabria (Bronzi di Riace, Castello Aragonese, Villa Zerbi, Lungomare Falcomatà)

• Magna Grecia (templi)

• Agrigento (Valle dei Templi)

• Matera (Sassi di Matera)

• Ragusa Ibla

• Melfi

• Cagliari (Castello (quartiere di Cagliari), Anfiteatro Romano, Su Nuraxi)

• Porto Torres (il più grande complesso archeologico romano della Sardegna, la basilica di San Gavino).

AGRICOLTURA IN ITALIA

In Italia l'agricoltura è ben sviluppata grazie alla presenza di vaste zone pianeggianti o collinari e alla presenza di acqua in abbondanza soprattutto nelle regioni del nord.

La varietà delle zone coltivate varia da zona a zona, partendo dalla grande Pianura Padana, bagnata dal fiume PO si arriva ai terrazzamenti liguri creati su pendii a picco sul mare o sulle valli nell'entroterra, si passa poi dai territori pianeggianti della Maremma e del Tavoliere delle Puglie e si arriva alle coltivazioni siciliane della Conca d'oro o delle colline nell'entroterra dell'isola.

La produzione è varia, si passa tra coltivazioni di grano e campi di angurie,uliveti e vigneti, risaie e orti. Molti dei prodotti coltivati in Italia in oltre possono vantare marchi di garanzia come DOP (Denominazione di Origine Protetta), DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita), IGP (Indicazione Geografica Protetta), i controlli sulle merci sono spesso molto scrupolosi e non tutti i prodotti possono vantare i marchi sopraelencati.

La disposizione della nostra penisola (a stivale e quindi con una forma molto allungata) fa si che le produzioni agricole del nord o del sud che devono essere trasportate dall'altro capo dell'Italia debbano spesso compiere viaggi di oltre 1000 km. e quindi gravano sul consumatore finale ingenti spese di trasporto oltre all'inquinamento prodotto dai camion che trasportano le merci.