Piacenza  -  Emilia Romagna  -  Italia

Area: Colli Piacentini


CARATTERISTICHE

Riferimento: 0672
Mq Immobile: 2.875
Mq Terreno: 300.000
Stato: Lusso
Agenzia: Ville Casali Real Estate
Prezzo:  Trattativa Riservata
Classe Energetica: G
Brochure:  Download  
Video: 
RICHIEDI INFORMAZIONI PER QUESTO IMMOBILE

RIFERIMENTO:0672

VENDITA BORGO NELLE COLLINE PIACENTINE (PIACENZA) EMILIA ROMAGNA - ITALIA

Splendido Borgo in vendita con vista nelle bellissime colline Piacentine, unica ed importante proprietà sita in un luogo di particolare interesse paesaggistico ambientale.

La proprietà in vendita è sita in posizione collinare e guarda il paesaggio come un proprio feudo posto in posizione dominante. 

Dalla montagna alla pianura il territorio di questa proprietà è solcato dal corso parallelo dei torrenti Chero, Vezzeno e Riglio, che danno origine alle tre vallate omonime, il fiume Riglio segna il confine tra i Comuni.

La proprietà è ubicata a Gropparello e vanta una posizione strategica dalle città ricche di servizi internazionali, infatti dista 95 km da Milano e 110 km. dalla Liguria con meno di 1,30 minuti si raggiunge Portofino e la città di Genova.

Gropparello è un comune della provincia di Piacenza in Emilia-Romagna ed è sito a soli 26 km da Piacenza dalla città in direzione sud e 50 da Cremona.

Il Borgo misura 2875,21 mq. la grande proprietà è stata concepita per accogliere le molteplici esigenze di una grande famiglia ma studiata anche per poter svolgere attività ricettiva, la proprietà è dotata di numerose stanze con rispettivi servizi e salottini per lo più indipendenti, nonchè di sale e/o saloni per poter ricevere numerosi ospiti sia all'interno del complesso che esternamente nelle aree cortilizie.

La parte abitativa, immersa nella natura di un parco privato di circa 30 ettari interamente recintato, è suddivisa in più edifici che sono stati oggetto, nel corso degli ultimi anni, di sapiente ristrutturazione sia esternamente con pietra/sassi a vista che internamente con materiali e finiture di gran pregio. 

 

Completano la proprietà una grande piscina con gazebo di 346mq.,

1 palestra molto amplia e 1 spa con sauna e bagno turco.

2 posteggi: uno esterno e l'altro interno per circa dieci auto ciascuno, un garage per 4 auto.

2 appartamenti di circa 50 e 70 mq per il personale di servizio. 

Il territorio del Comune di Gropparello, rispetto ad altri Comuni dell'Appennino Piacentino, offre una grande varietà di paesaggi dal momento che, avendo una forma stretta ed allungata in direzione nord - sud, occupa sia zone propriamente montagnose (dove si superano i mille metri di altitudine) tra vaste distese boschive, o il belvedere privilegiato su tutta la pianura, dove la campagna è punteggiata da numerose aziende agricole. 

La strada che risale la Val Riglio transita di fatto sul terrazzo naturale costituito da queste colline da dove la vista spazia su tutta la pianura piacentina per raggiungere, nelle giornate limpide, l'intero arco alpino.

Il torrente Vezzeno nasce dal monte Falò, nel cuore del Comune di Gropparello e sfocia nel Riglio. 

La Val Vezzeno è caratterizzata da un'area appartenente alla Riserva Naturale Geologica del Piacenziano, un grande valore dal punto di vista botanico e paesaggistico. 

Tutta la zona collinare della Val Vezzeno è prevalentemente coltivata a vigneto, in quanto tale coltura trova condizioni di sviluppo ideale in questi bassi rilievi collinari.

Sul versante della Val Chero compreso in Comune di Lugagnano si trovano gli scavi archeologici della città romana di Veleia, portati alla luce grazie all'intervento del duca di Parma Filippo di Borbone a metà del Settecento. I reperti più importanti sono esposti al Museo Archeologico di Parma, ma in loco è comunque visitabile tutta l'area degli scavi, con il foro, le terme ed il piccolo museo conservato nell'Antiquarium. 

Le aree della Riserva, fisicamente separate l'una dall'altra, coprono complessivamente una superficie di 345 ettari. Le nove stazioni sono quelle di rio Rosello (Gropparello), Badagnano (Carpaneto), rio Stramonte, rio Carbonaro, Montezago e monte Giogo (Lugagnano), monte Padova e torrente Arda (Castell'Arquato) e monte La Ciocca (Vernasca). Tutte le aree fanno riferimento al Museo Geologico di Castell'Arquato, che gestisce la Riserva dal punto di vista tecnico-scientifico e raccoglie alcuni tra i reperti più preziosi emersi dagli affioramenti di queste colline.


VENDITA BORGO NELLE COLLINE PIACENTINE (PIACENZA) EMILIA ROMAGNA - ITALIA

Splendido Borgo in vendita con vista nelle bellissime colline Piacentine, unica ed importante proprietà sita in un luogo di particolare interesse paesaggistico ambientale.

La proprietà in vendita è sita in posizione collinare e guarda il paesaggio come un proprio feudo posto in posizione dominante. 

Dalla montagna alla pianura il territorio di questa proprietà è solcato dal corso parallelo dei torrenti Chero, Vezzeno e Riglio, che danno origine alle tre vallate omonime, il fiume Riglio segna il confine tra i Comuni.

La proprietà è ubicata a Gropparello e vanta una posizione strategica dalle città ricche di servizi internazionali, infatti dista 95 km da Milano e 110 km. dalla Liguria con meno di 1,30 minuti si raggiunge Portofino e la città di Genova.

Gropparello è un comune della provincia di Piacenza in Emilia-Romagna ed è sito a soli 26 km da Piacenza dalla città in direzione sud e 50 da Cremona.

Il Borgo misura 2875,21 mq. la grande proprietà è stata concepita per accogliere le molteplici esigenze di una grande famiglia ma studiata anche per poter svolgere attività ricettiva, la proprietà è dotata di numerose stanze con rispettivi servizi e salottini per lo più indipendenti, nonchè di sale e/o saloni per poter ricevere numerosi ospiti sia all'interno del complesso che esternamente nelle aree cortilizie.

La parte abitativa, immersa nella natura di un parco privato di circa 30 ettari interamente recintato, è suddivisa in più edifici che sono stati oggetto, nel corso degli ultimi anni, di sapiente ristrutturazione sia esternamente con pietra/sassi a vista che internamente con materiali e finiture di gran pregio. 

 

Completano la proprietà una grande piscina con gazebo di 346mq.,

1 palestra molto amplia e 1 spa con sauna e bagno turco.

2 posteggi: uno esterno e l'altro interno per circa dieci auto ciascuno, un garage per 4 auto.

2 appartamenti di circa 50 e 70 mq per il personale di servizio. 

Il territorio del Comune di Gropparello, rispetto ad altri Comuni dell'Appennino Piacentino, offre una grande varietà di paesaggi dal momento che, avendo una forma stretta ed allungata in direzione nord - sud, occupa sia zone propriamente montagnose (dove si superano i mille metri di altitudine) tra vaste distese boschive, o il belvedere privilegiato su tutta la pianura, dove la campagna è punteggiata da numerose aziende agricole. 

La strada che risale la Val Riglio transita di fatto sul terrazzo naturale costituito da queste colline da dove la vista spazia su tutta la pianura piacentina per raggiungere, nelle giornate limpide, l'intero arco alpino.

Il torrente Vezzeno nasce dal monte Falò, nel cuore del Comune di Gropparello e sfocia nel Riglio. 

La Val Vezzeno è caratterizzata da un'area appartenente alla Riserva Naturale Geologica del Piacenziano, un grande valore dal punto di vista botanico e paesaggistico. 

Tutta la zona collinare della Val Vezzeno è prevalentemente coltivata a vigneto, in quanto tale coltura trova condizioni di sviluppo ideale in questi bassi rilievi collinari.

Sul versante della Val Chero compreso in Comune di Lugagnano si trovano gli scavi archeologici della città romana di Veleia, portati alla luce grazie all'intervento del duca di Parma Filippo di Borbone a metà del Settecento. I reperti più importanti sono esposti al Museo Archeologico di Parma, ma in loco è comunque visitabile tutta l'area degli scavi, con il foro, le terme ed il piccolo museo conservato nell'Antiquarium. 

Le aree della Riserva, fisicamente separate l'una dall'altra, coprono complessivamente una superficie di 345 ettari. Le nove stazioni sono quelle di rio Rosello (Gropparello), Badagnano (Carpaneto), rio Stramonte, rio Carbonaro, Montezago e monte Giogo (Lugagnano), monte Padova e torrente Arda (Castell'Arquato) e monte La Ciocca (Vernasca). Tutte le aree fanno riferimento al Museo Geologico di Castell'Arquato, che gestisce la Riserva dal punto di vista tecnico-scientifico e raccoglie alcuni tra i reperti più preziosi emersi dagli affioramenti di queste colline.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE QUESTI IMMOBILI LIMITROFI